Nome: Guendalina
Nickname: taranee9
Data di nascita: 29 Marzo 1994
Provenienza: Modena, Italia
Piccola sognatrice amante del disegno e delle lingue straniere, timida e silenziosa, amo aiutare gli altri ma senza essere sfruttata. Gelosa ed idiota, dicono che sono dolce, ma anche no.

Site

News
Archive
Past skins
Link me

Me

tara according to...
Fanlistings
WishList
Other sites I'm on

Drawings

Traditional
Digital

Graphics

Icons
Signatures
PNGs
Wallpapers

Pixel Art

Pokémon
Emoticons

Books

Achille Piè Veloce
  Il Dragobruco

Shoutbox


Affiliati

Artica's Memories
[.pandemonium.]
Nabari No Ou
Dear Friends this is... My Story
Nowhere Mind
Genius
Kuroba Natsu
The Fucking Way is Graphic
Crystal Dust
My Spoon River
Clym.IT
Mari F. Graphic

kostenlose counter visite totali
Contatore presente dal 14/11/08



tarasecondo TARA SECONDO...

...Blow
Simpatia fiacca, intelligenza sopraffina, taranee è un'ottima e classica compagna per il thé delle 5, umorismo britannico non puoi ascoltarla se a mezzanotte vai in disco, è come far ascoltare ad un truzzo Billie Holiday.
Ma io la adoro non solo per tutto questo ma anche perché ha una mentalità aperta, fortunatamente °3°

...Mochi
Adoro chiamarla Guen, forse perché il suo non è un nome comune come il mio.
Lei è una persona fantastica, non so quante volte dovrei dirle grazie per i mille consigli/suggerimenti/lavori che mi dato/fatto (xD) e per la sua incredibile pazienza.
A volte non abbiamo parlato a causa del mio umore sconveniente e ciò mi dispiace. Ma Guen è sempre stata lì, pronta a farmi ridere mentre lacrime silenziose mi rigavano il viso. Penso di voler più bene a lei che alle mie poche amiche che vedo tutti i giorni..

...Laura (IMustHaveCoffee)
«Il silenzio è il linguaggio di tutte le forti passioni, dell'amore (anche nei momenti dolci), dell'ira, della meraviglia, del timore eccetera.»
~ Giacomo Leopardi.

La conosco da «solo» un anno, ma le cose rilevanti su di lei penso di averle inquadrate: prima di tutto disprezza la gente, ma è (ahimè) fondamentalmente incapace di odiare. Preferisce la compagnia di persone più grandi, forse rattristata dalla desolazione di neuroni che contraddistingue le menti dei suoi coetanei (o almeno dei più). È costante nei rapporti, nelle passioni e sì, anche nelle ossessioni, ed oltre la barriera dell’introversione si nasconde una ragazza matura e intelligente (quanto mi paghi per averlo scritto?), che a volte suscita affetto ed altre sarebbe da prendere a sberle. Ma basta complimenti.
È lentissima. Sarebbe capace di impiegare l’intero intervallo per mangiare una merendina, se non fosse per il disegno. Ecco, appunto: il disegno. Ogni volta è stupefacente osservarla alle prese con un nuovo soggetto, con tutta la cura e l’attenzione e l’amore che ci mette. Se nei rapporti sociali può essere sgraziata, chiunque la osservi disegnare può capire che è quello il suo elemento. Quello e la lingua inglese.
È la persona più grammaticalmente corretta che io abbia conosciuto fuori dal liceo classico, ma potrebbe rivaleggiare con molti anche in quell’ambiente; ed è una cosa che apprezzo tantissimo.
A volte i suoi silenzi sono sin troppo eloquenti. E, se interpretati correttamente, fanno paura.